IT | EN

Luca Negroni

Tecniche d’improvvisazione e commedia dell’arte

Si Diploma presso la scuola di teatroLa Scaletta” di Giovanbattista Diotaiuti, dove ha avuto come insegnanti tra gli altri Antonio Pierfederici ed Orazio Costa e frequenta i corsi di teatro “Drammastudio” di Milano tenuti da Enrico D’Alessandro.

Nel 1990 esordisce in teatro con “Les enfants terribiles” di J. Cocteau. Da allora molti i lavori teatrali, (da I Miserabili e Lucrezia Borgia di V. Hugo, a Sogno di una notte di mezza estate di W. Shakespeare, al recente Poliziano di E.A. Poe), e gli attori e registi con cui ha collaborato ( P. Leroy, F. Benedetti, G. Fortebraccio, A. Martino, A. Mazzamauro,  A.Salines, A. Innocenti, N. Mascia, L. Poli, C. Alighiero). Dopo molti anni nella compagnia Cotta - Alighiero, è da 7 anni in tournee con L. De Filippo. Partecipa come attore anche ad alcune produzioni cinematografiche e televisive lavorando con i registi L. Casadio, A. Longhi, R. Pacini, N. Molino, T. Del Colle e F. Gastaldo.

Molti anche gli spettacoli in cui ha lavorato nelle vesti di aiuto regia, esperienza sfociata negli ultimi anni con le prime regie per gli spettacoli “Il mistero del libro scomparso” tratto da canovacci della commedia dell’arte, “La Pupilla” di C. Goldoni, “Le Nuvole” di Aristofane e “Gaia terra di mezzo” con l’attrice S. Ventura.

Parallelamente all’impegno in teatro come attore e regista ha approfondito lo studio della Commedia dell’Arte, partecipando a numerosi spettacoli  e festival in Italia e all’estero, ed  ha intrapreso da diversi anni l’attività didattica insegnando e tenendo seminari in numerose scuole di teatro.